Happy Columbus Day 2010

J Philip Faranda October 12, 2010

 

Ellis Island(Si prega di perdonare il mio italiano)

Dopo il 1900, mio nonno Salvatore Faranda è venuto negli Stati Uniti d’America alla ricerca di una vita migliore. Egli è venuto a Ellis Island, come molti italiani e si stabilì a New York. Aveva solo circa 16, e non avrebbe mai vedere i suoi genitori. Ma ha lavorato duro e con mia nonna ha sollevato mio padre e zio. Nonno servita nel servizio del nostro paese nella prima guerra mondiale e ha lavorato come barbiere per molti anni.

Il nonno non è mai diventato un uomo ricco, ma aveva un cuore gentile ed era amato teneramente dai suoi figli e nipoti. Non ho mai conosciuto mio nonno. E ‘morto prima che io nascessi, ma so che sognava una vita buona per i suoi figli e nipoti. Non è stato facile per gli italiani nel 20esimo secolo, ma hanno lavorato duro per il sogno americano. Non ha mai posseduto una casa. Era un uomo semplice e pieno di speranza per i suoi figli. Mio padre ha parlato di suo padre, con amore e rispetto.

Su questo Columbus Day del 2010, voglio ringraziare mio nonno per venire in America e di iniziare una buona vita per la sua famiglia. Il nonno Salvatore, guarda dal cielo e vedere il tuo pronipoti! Vogliono per niente, dormono in letti caldi, giocare in un grande cortile e vivere senza paura o la fame.

Grazie nonno per essere venuti qui con le tasche vuote, ma un pieno di sogni nel tuo cuore! Il tuo nipoti e pronipoti vi ringrazio per averci aiutato a vivere il tuo sogno si avvera!

Traduci in inglese (non perfetto, ma avrai l’idea)

Happy Columbus Day!

 

 

 

Join The Conversation

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.